Insediati

In dieci anni ha compiuto un percorso di crescita che farebbe inorgoglire qualunque incubatore d’impresa.

Il Giro d’Italia della CSR torna a fare tappa a Trento. Questo viaggio virtuale di quindici appuntamenti lungo il Belpaese, partito da Torino a gennaio e diretto a Genova per giugno, sosterà a Trento il 12 maggio.


Una nuova impresa insediata e un servizio in più per quelle già presenti. Il bar River Green entra così a far parte dell’hub tecnologica di Progetto Manifattura diventando luogo di scambio e cerniera tra il compendio storico e il nuovo complesso Be Factory.

Vedi il video


L’azienda di Macherio sta avviando un laboratorio d’avanguardia nel campo delle scienze della vita e dei materiali, aperta alle collaborazioni con le imprese, i centri di ricerca e gli istituti tecnici del territorio. 
 

Vedi il video


La startup produrrà cime da diporto e regata e abbigliamento “intelligente” da città, ispirato al mondo della nautica.
 

Vedi il video


L’ultima invenzione per contrastare il contagio da Covid-19 si chiama SynapsEES UV-IT ed è nata in Progetto Manifattura a Rovereto. Ad inventarla è stata, infatti, la startup innovativa SynapsEES che è insediata nell’hub green di Trentino Sviluppo dal 2017.

Il 2021 di Witted è cominciato con il piede giusto. L’impresa di green robotics, insediata in Progetto Manifattura a Rovereto, si è infatti appena aggiudicata un finanziamento da 80 mila euro dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per sviluppare il progetto Zephyrus, dedicato al data mining in aree marine protette. 

C’è anche la trentina SiWeGo, insediata in Progetto Manifattura, nella “Top of the Pid”, il concorso promosso dai Punti Impresa Digitale, le strutture istituite dalle Camere di commercio in tutta Italia per diffondere la digitalizzazione.

Negli ultimi anni, in concomitanza con la crisi economica globale, si è assistito alla nascita e allo sviluppo di un nuovo tipo di economia non fondata sul possesso ma sull’accesso a beni e servizi: la cosiddetta “sharing economy”. L’utilizzo condiviso di beni e oggetti “nella rete” per una maggiore efficienza del servizio e un beneficio economico concreto, sono gli elementi chiave di questo successo.

Dopo le barriere verdi antiterrorismo e il letto biologico che assorbe residui fitosanitari e metalli pesanti preservando terreni e falde acquifere, Bio Soil Expert si prepara ad una nuova sfida bio-sostenibile per il ripristino ambientale di paesaggio e territorio. L’ultima nata all’interno dell’impresa insediata in Progetto Manifattura è infatti Floating Green, un’isola galleggiante verde per la fitodepurazione.

Condividi contenuti