Varie

Qui sono i post non categorizzati.

by Leonardo Benuzzi Last November 15, 2010, the Mobile Experience Lab - Design Lab at the Massachusetts Institute of Technology, in collaboration with the New York office of the Italian Trade Commission, held the Smart Sustainability 2010 Symposium. Delegates at the symposium discussed future opportunities to creatively use information and communication technologies, as well as sustainable energy systems to improve the quality of interactions among people, architectural space and local environments. The symposium was organized around the “three-pillar” or “triple bottom line” susta

Logo cassa di risparmio di trento e roveretoLa ricerca sul solare termodinamico riceve impulso dall'ultimo bando della Fondazione Cassa di risparmio di Trento e Rovereto.

According to Andy Mannle, Education Director, for West Coast Green, there are 10 reasons that the green economy is unstoppable.

Circa cento delegati hanno preso parte alla conferenza annuale sull’innovazione sostenibile (http://www.cfsd.org.uk/events/tspd15/), organizzata dal Centre for Sustainable Design (UK).

Questa settimana si svolge, fra Trento e Rovereto, un workshop inserito nell’ambito di ALPS, la Biennale del Paesaggio Alpino organizzata dall’Università di Trento in collaborazione con altri importanti partner.
Padiglione del Design

Padiglione del Design

Coinvolgendo stude

Alps Biennale

Alps Biennale

ALPS Biennale verrà presentato con un seminario di apertura il giorno 23 novembre p.v.

Non so voi, ma ogni giorno devo decidere come riciclare o eliminare diversi chili di materiali. Tante cose sono facili da collocare: giornali, lattine in alluminio, bottiglie di plastica e barattoli in vetro. Ci sono cose un pò più difficili come i cartoni di latte o dei succhi di frutta. Poi si scopre alla fine che tante di queste cose sono comunque riciclabili.

by Diding Sakri

The first time I heard about Progetto Manifattura was from Mr. Luca Capra of Trentino Sviluppo in April 2010. He told me that it was a new company owned by the autonomous Province of Trento, and that it was working on the issues of green architecture and green economy. He asked me if I was interested in working there as an intern. I said ‘yes’ quickly for two reasons; one was that during my master in comparative development, we had several lectures on green architecture and economy, so I felt familiar with the subjects. Also it seemed challenging for me to work in a newly established company: it might open a path for innovative ideas to do during my internship. Gianluca Salvatori with Diding Sakri (right)

How would you feel if the house you lived in cost practically nothing to heat in the winter? Passive homes use construction methods and materials that could cut a typical heating bill by 90%.  A typical Italian family would pay perhaps 150 Euros per year instead of 1500. Lots of families also use air conditioning to make hot summers more bearable. But many people don’t care for rapid change of temperatures between inside and outside.

Nell’ambito del corso di Laurea Specialistica in Architettura per la Sostenibilità dell’Università IUAV di Venezia nel luglio 2010 è stata presentata una tesi di laurea dal titolo: “Ecophilia Lab: un ambiente per il lavoro creativo a Rovereto” riguardante il recupero degli edifici storici dell’ ex Manifattura. Insieme al team di progettazione del masterplan si è definito un campo di approfondimento per la tesi con l’obiettivo di rispondere alla domanda se sia possibile soddisfare le esigenze del lavoro creativo senza rinunciare ad un rapporto di riappropriazione critica del patrimonio architettonico esistente.
La pervasività delle tecnologie informatiche

L’incremento delle relazioni tra le persone è favorito dalla pervasività delle tecnologie informatiche

La scelta di concentrarsi sullo studio dei luoghi deputati al lavoro creativo è dettata dal ruolo che esso svolge, insieme all’innovazione, nel cambiare l’idea che incrementare il benessere umano comporti necessariamente aumentare gli impatti sull’ambiente. Per strutturare i luoghi che favoriscano questo tipo di attività, la tesi si è articolata in quattro parti:
  • l’analisi degli scenari sul futuro del lavoro;
  • i casi studio delle organizzazioni e dei luoghi dove viene prodotta l’innovazione;
  • il legame tra fasi del processo creativo e le caratteristiche dello spazio che le possono favorire;
  • la traduzione del modello teorico all’interno di un progetto di recupero dell’ex manifattura collocata a Rovereto.
Condividi contenuti