Varie

Qui sono i post non categorizzati.

La Banca europea per gli investimenti (BEI) e il Gruppo Intesa Sanpaolo hanno definito sei nuovi accordi per finanziamenti a medio-lungo termine a imprese italiane per un importo complessivo pari a 670 milioni di euro. L’iniziativa si inserisce nell’ambito dei rapporti consolidati tra BEI e Intesa Sanpaolo ed è volta a rafforzare ulteriormente il supporto offerto al settore produttivo italiano, a mitigare gli effetti della crisi finanziaria e contribuire all’avvio del processo di ripresa.

[[wysiwyg_imageupload:335:height=86,width=615]]

I fondi sono destinati a sei settori specifici, in particolare  €100 millioni per finanziare il settore delle engergie rinnovabili. Gli atri settori di mira sono: 

  • PMI: 400 milioni
  • Mid-cap: 50 milioni
  • Industria 2015: 30 milioni
  • Reti d'imprese: 30 milioni
  • Attività sociali: 60 milioni

All’interno del plafond di 670 milioni euro messi a disposizione dalla BEI sono stati individuati sei settori di intervento che coinvolgeranno nello specifico alcune società del Gruppo Intesa Sanpaolo. Oltre ai finanziamenti per le piccole e medie imprese (PMI) e per le Mid-cap, parte delle linee saranno messe a disposizione delle attività sociali e del terzo settore tramite Banca Prossima, parte a investimenti delle aziende per i programmi nel comparto delle energie rinnovabili, alcune linee saranno destinate al finanziamento delle Reti di imprese. Per la prima volta oggetto dei prestiti sarà l’iniziativa Industria 2015, i progetti in ricerca e sviluppo selezionati del Ministero dello sviluppo economico in specifiche aree tematiche.

[[wysiwyg_imageupload:333:]]Secondo un indagine della Fondazione Impresa il Trentino Alto Adige è davanti al resto dell’Italia nel settore “green”. La regione ha raggiunto il primo posto principalmente per i “comportamenti individuali, come l’edilizia e i rifiuti” ma anche per l’impiego di energia rinnovabile, la presenza di piste ciclabili ed altri fattori.

Consulta il report su http://www.fondazioneimpresa.it/archives/2342.

[[wysiwyg_imageupload:296:]]Gli Stati Generali della Green Economy, voluti dal ministro dell’ambiente Corrado Clini, si sono riuniti il 2 luglio a Roma per discutere il tema della mobilità. Sette sono le leve individuate per promuovere una mobilità “verde”: auto elettriche, biocarburanti di seconda generazione, car sharing, incentivi all’uso della bicicletta, corsie ben difese per il trasporto pubblico, urbanistica intelligente, telelavoro.

FFGS, insieme a Swisscleantech, associazione per un’economia libera e sostenibile, sta portando in Svizzera figure di spicco nel campo della biomimetica. A Zurigo, dal 29 al 31 agosto, si terranno workshop e conferenze sui principi della biomimetica e sul suo utilizzo innovativo nel campo delle cleantech. Verranno anche illustrati gli strumenti finanziari a disposizione in questo settore.

La debolezza del mercato edilizio americano e la crescente domanda di certificati LEED professionali hanno dato vita ad una impresa sociale, la BOULD, partner di Habitat for Humanity e di altre società simili nel settore del social housing.

Secondo uno studio pubblicato recentemente dal National Trust for Historic Buildings (il fondo nazionale per l’edificio storico), la riqualificazione edile degli edifici esistenti è una proposta vincente.

“La nozione secondo cui si debba partire da zero per creare un edificio ecosostenibile è scorretta” afferma Jason McLennan, CEO della Cascadia Green Building Council, uno dei partner dello studio d’analisi del ciclo di vita.

“Chi non misura, non può gestire efficacemente”: questo il monito dell’Ocse, che ha lanciato il Sustainable Manufacturing Toolkit, un insieme di strumenti per monitorare la sostenibilità del settore manifatturiero.

[[wysiwyg_imageupload:226:]]Realizzato in particolare per la piccola e media impresa, il toolkit Ocse offre un insieme di indicatori e di benchmark per misurare e monitorare le performance ambientali. Con lo scopo di aiutare le aziende a comprendere meglio il proprio impatto ambientale e identificare opportunità di eco-innovazione.

[[wysiwyg_imageupload:217:]]Lo scorso 23 febbraio si è svolta a Berkeley la finale della Business Plan Competition 2011, celebrata dall’organizzazione non profit Mind The Bridge in occasione della Giornata dell’innovazione Italiana 2012. Dato il successo dell’evento, si sta già pensando alla nuova edizione.

Mind The Bridge ha infatti ricevuto moltissime e-mail di persone interessate alla Business Plan Competition, che approfittavano dell’occasione per presentare anche le proprie idee di business, chiedendo consigli a riguardo.

La mostra d'arte al femminile "La Bellezza Interiore è di chi la contempla" a cura dell'Associazione di promozione sociale DxD è stata inaugurata la sera del 14 febbraio in presenza dell'assessore provinciale alla cultura Franco Panizza. La mostra, allestita presso gli uffici di Progetto Manifattura, può essere visitata in orario d'ufficio previo avviso telefonico al numero 0464 443313. Per visionare le foto dell'inaugurazione clicca qui.

[[wysiwyg_imageupload:154:height=243,width=353]]La casa "green" è sempre più attraente per il consumatore. Chi compra casa negli USA oggi pensa prima di tutto a comprare una casa nata già secondo principi di risparmio energetico, anziché acquistare immobili a scarsa efficienza e poi sistemarli successivamente. Per saperne di più vedi l'articolo (in inglese) http://www.theatlanticcities.com/technology/2012/01/how-home-builders-are-selling-green/1048/

Condividi contenuti