Eventi

La sala conferenze di Progetto Manifattura ha accolto un pubblico di 70 persone per la presentazione “Incentivi della Provincia Autonoma di Trento per l’ edilizia sostenibile”. Ecco una foto dell’evento.

[[wysiwyg_imageupload:220:height=374,width=648]]

L’incontro di venerdì 13 intitolato “Incentivi della Provincia autonoma di Trento per l’edilizia sostenibile” ha riscosso notevole interesse nei professionisti che si sono presentati numerosi. 

L’incontro - il 13 aprile alle ore 15.00 presso Progetto Manifattura - fornisce un quadro completo sugli incentivi e finanziamenti per l’edilizia sostenibile ed il risparmio energetico che la Provincia autonoma di Trento mette a disposizione nei diversi settori imprenditoriali e privati: Industria, Artigianato, Turismo, Edilizia abitativa, Innovazione e Ricerca. Per saperne di più vedi il programma.

[[wysiwyg_imageupload:209:]]Ci stiamo avvicinando alla seconda tappa del Green Drinks Rovereto, che si svolgerà lunedì 16 aprile alle ore 18, presso Progetto Manifattura. Unisciti a noi, nella Sala conferenze, per incontrare altre persone interessate alle clean tech.

(Rovereto, 4 aprile 2012)

Progetto Manifattura, Habitech e Riva Fiere e Congress hanno stipulato un accordo per l’organizzazione di un evento nazionale sull’edilizia ecosostenibile, che avrà luogo a Riva del Garda dal 17 al 19 settembre.

I tre promotori hanno individuato nella riqualificazione del patrimonio edilizio esistente un'area di mercato a forte sviluppo, che risulterà strategica negli anni a venire. Il 40% dell’energia prodotta nei paesi OCSE oggi viene utilizzata durante il ciclo di vita del prodotto edilizio, per costruire, gestire e smaltire gli edifici. Perciò è cruciale intervenire in questo settore per raggiungere gli obiettivi stabiliti in termini di efficienza energetica e riduzione delle emissioni.

La nuova direttiva comunitaria in materia di costruzioni (2010/31/UE), in fase di recepimento da parte dei paesi membri, pone vincoli stringenti in materia di riduzione di gas serra (CO2), in linea con gli obiettivi del programma 20-20-20. In particolare entro il 2020 (ed entro il 2018 per gli edifici pubblici) tutte le nuove costruzioni dovranno soddisfare criteri "near zero emission". Dopo quelle date il vincolo sarà reso più severo ancora, fissando il limite a "zero emission".

“Con questo evento Habitech e Progetto Manifattura lavorano all'unisono” come sottolinea Thomas Miorin di Habitech “per diffondere tecnologie e metodi finalizzati ad abbattere il consumo degli edifici esistenti, dimostrando come la riduzione del loro impatto ambientale sia possibile e economicamente sostenibile".

Con questa prospettiva, l'incontro di Riva si propone di riunire tutti gli attori più importanti del settore – costruttori, banche, assicurazioni, investitori, gestori di real estate, e tutti i professionisti interessati - per cercare soluzioni che possano accelerare il processo di riqualificazione.

E’ prevista a fine aprile la prima conferenza stampa per promuovere il convegno, con l’annuncio del programma. Per saperne di più, contatta Progetto Manifattura: info@manifactor.it.

The Hub Rovereto presenterà un workshop sull’ecodesign giovedì 12 aprile dalle ore 18 alle ore 20. Il programma, organizzato con il sostegno di Progetto Manifattura, vede la collaborazione con The Hub Madrid e The Hub Siracusa, che metteranno a disposizione le loro sedi per seguire l’evento attraverso un collegamento Web streaming.

[[wysiwyg_imageupload:213:]]L’ecodesign - il design con criteri ambientali - è necessario per rompere il paradigma del design attuale e per avvicinarsi ad un modello di sviluppo sostenibile. Il concetto di prodotto dovrà spingersi verso il “Cradle-to-Cradle” design, un nuovo modello di disegno che cerca di risolvere il conflitto tra industria e natura, eliminando il rifiuto.

Altro concetto che sarà considerato nel workshop è il design biomimetico, che si ispira al design naturale, ossia alle sostanze naturali che hanno superato l’evoluzione per dimostrare una straordinaria efficacia ed efficienza.

[[wysiwyg_imageupload:207:]]Oros S.c., azienda trentina specializzata nella progettazione, realizzazione e posa di pareti tecniche sostenibili ed infissi ad alta efficienza energetica, presenterà il seminario “Tecnologia Verde per l’involucro edilizio, ovvero Energia pulita da Sistemi Solari e Finestre”. Questo evento è rivolto ai professionisti che, nell’ambito della costruzione, vogliono conoscere i metodi più attuali per ridurre il consumo energetico degli edifici abitativi e commerciali.

[[wysiwyg_imageupload:188:]]Si terrà a Rovereto la seconda tappa di approfondimento del protocollo EB:O&M (Existing Building: Operations & Maintenace) per gli edifici esistenti che vede la riqualificazione energetico ambientale degli edifici esistenti come la chiave di volta della sostenibilità.

Ne parlerà Mike Opitz, uno dei più grandi esperti al mondo del protocollo LEED EB:O&M. Ingegnere esperto di tematiche quali efficienza energetica, energie rinnovabili e progettazione integrata di edifici ad alte prestazioni, ha collaborato con USGBC, occupandosi della gestione e dello sviluppo dei protocolli LEED.

Lunedì 26 marzo alle 14.30
Sala Riunioni, 2° Piano
Progetto Manifattura
Piazza Manifattura 1, Rovereto

Per ulteriori informazioni vedi il sito del GBC Italia

Al fine di promuovere la conoscenza delle politiche e degli strumenti che la Commissione Europea mette a disposizione, il Comune di Rovereto ha organizzato una giornata informativa: Europa 20-20-20: nuove frontiere energetiche per le città del domani.

[[wysiwyg_imageupload:186:height=200,width=180]]Il 23 marzo presso Palazzo Piomarta di Rovereto saranno esposti i programmi e le politiche europee per la sostenibilità ambientale e la competitività dei territori. In particolare sarà presentato il quadro normativo e finanziario previsto dalla Commissione Europea per la promozione e il sostegno delle azioni volte a sostenere l'efficienza energetica e la promozione di nuove fonti di energia rinnovabile.

La partecipazione è gratuita. E’ richiesta l'iscrizione da effettuarsi entro mercoledì 21 marzo 2012, inviando una e-mail all'indirizzo europa@comune.rovereto.tn.it specificando: nome, cognome, ente di appartenenza e ruolo.

Per ulteriori informazioni vedi l’allegato.

Trenta ricercatori provenienti da Italia, Spagna, Germania, Grecia, Svezia, Israele, Inghilterra, si confrontano in questi giorni presso Progetto Manifattura a Rovereto sul futuro europeo del Cloud Computing. L’iniziativa, che si svolge dal 29 febbraio al 2 marzo 2012, si inserisce nel quadro di un progetto di ricerca europeo denominato VENUS-C, finanziato dall’Europa con 4,5 milioni di euro, uno dei più grossi investimenti della Commissione Europea nel settore.

[[wysiwyg_imageupload:178:]]

COSBI, il centro di ricerca nato dall’accordo tra Università di Trento e Microsoft Research coglie l’occasione di inaugurare ufficialmente la nuova sede all’interno del compendio Ex-Manifattura Tabacchi di Rovereto (Trento) per annunciare i risultati più recenti e le collaborazioni scientifiche perfezionate nell’ambito della ricerca applicata.

[[wysiwyg_imageupload:160:height=102,width=555]]Durante la conferenza stampa si darà notizia dei progressi fatti nell’area della nutrizione molecolare (http://www.cosbi.eu/index.php/research/molecularnutrition). In occasione del simposio internazionale “Merging Knowledge” (dicembre 2010) si era parlato delle attività allora in corso in questo ambito e si era sottolineato come applicazioni di conoscenze teoriche in quest’area avrebbero potuto avere notevoli impatti per il progresso della scienza. A un anno di distanza, COSBI può annunciare la partecipazione ad un progetto di levatura internazionale con partners quali lo United States Department of Agriculture -Agricultural Research Service (USDA-ARS), la Delta Obesity Prevention Research Unit (Little Rock, AR), il Boys, Girls, and Adults Community Development Center (Marvell, AR. USA), e la Division of Personalized Nutrition and Medicine of U.S. Food and Drug Administration's National Center for Toxicological Research (NCTR -Jefferson, AR). Il Delta Vitamin Obesity Program, questo è il nome del progetto di cui il professor Corrado Priami è collaboratore in qualità di Presidente e Amministratore delegato di COSBI, costituisce un esempio tra i primi di questo genere di ricerca translazionale perché combina ricerca partecipata basata su studi di comunità con strategie translazionali biomediche che includono attività di ricerca ricerca nell’ambito della nutrizione genetica molecolare. In contemporanea sono state affrontate problematiche rilevanti di salute pubblica. Dopo anni di ricerca di base sui meccanismi molecolari di malattie collegate alla dieta, si è infatti compreso che l’obiettivo della ricerca in nutrizione molecolare si deve spostare sulla traslazione di risultati scientifici in raccomandazioni dietologiche pratiche e personalizzate. I dati generati da queste ricerche sono stati rilevanti e hanno interessato genotipi e abitudini dietetiche, oltre a dati sui metaboliti del sangue e sulla metilazione del DNA sia prima che dopo un intervento di 5 settimane di dieta sana e nutriente su una comunità campione. L’analisi congiunta e l’interpretazione di questi dati estremamente complessi raccolti prima, dopo la dieta e ad un mese di distanza è stata possibile grazie alle soluzioni analitiche di network biology che sono tra le principali competenze di COSBI.

L’occasione di confronto con la stampa permetterà inoltre di dare comunicazione degli altri progetti in corso con importanti istituzioni nazionali e internazionali.

Saranno presenti Corrado Priami, presidente e amministratore delegato di COSBI, e Pier Paolo Di Fiore, direttore di ricerca presso il campus IFOM-IEO e tra i maggiori esperti italiani nel campo della ricerca nella lotta contro il cancro, nonché membro del Comitato Scientifico di COSBI. Interverranno inoltre Melissa J. Morine e Marco Scotti, ricercatori di COSBI e co-responsabili della area della nutrigenomica che si sta occupando del progetto Delta.

Per ulteriori informazioni, vede l'allegato sotto.

Condividi contenuti