“La bicicletta del futuro? Al pari delle auto avrà il cambio automatico!” a sostenerlo – ieri, martedì 10 luglio in Progetto Manifattura a Rovereto nella serata-evento su ciclismo e innovazione a lui dedicata – il campionissimo Francesco Moser.

“Con le nuove opportunità offerte dalla tecnologia sta cambiando la cultura della mobilità e di conseguenza il mercato. Il Trentino vuole essere all’avanguardia nel campo della mobilità elettrica, per essere sempre più sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

Scadono lunedì 9 luglio alle ore 13 i termini per candidarsi al “secondo stage” del Programma Startup Accelerator di Climate-KIC

Sono due startup trentine e una torinese le vincitrici del Programma Accelerator di Climate-KIC, pensato dalla più grande partnership pubblico-privata europea sul cambiamento climatico per accompagnare la crescita di idee d’impresa ad alto potenziale innovativo attive nell’ambito delle green e clean technologies.

Sviluppo sostenibile, energie del futuro e qualità della vita saranno i temi cardine attorno ai quali sarà orientata l'attività di TESS Lab, centro laboratoriale il cui nome sta per “Laboratori di tecnologie e servizi per la sostenibilità”.

Saranno tra i più importanti e suggestivi spazi produttivi mai realizzati. Così li ha disegnati la matita di Kengo Kuma, l’archistar giapponese che cinque anni fa ne ha firmato il progetto preliminare. Poi, per quasi quattro anni, sono rimasti ostaggio di un complesso iter giudiziario-amministrativo che sembrava non avere fine, alimentato dai ricorsi incrociati delle imprese concorrenti.

Si parlerà di "trend della mobilità e auto elettriche" venerdì 1 giugno al MUSE di Trento a partire dalle ore 17 nell'ambito del Festival dell'economia.

Al via in Progetto Manifattura lo Startup Accelerator, il percorso di accelerazione per le startup che contrastano i cambiamenti climatici promosso da Trentino Sviluppo in collaborazione con HIT-Hub Innovazione Trentino, Aster, società di sistema della regione Emilia-Romagna, e Gruppo Hera, la multiutility bolognese dei servizi idrici ed energetici. L’iniziativa, finanziata tramite il programma europeo Climate-KIC, mira a supportare lo sviluppo di nuove imprese a basso impatto ambientale e con buone prospettive di successo sul mercato.

Sono già quasi 16 mila i visitatori di “Seeds and Chips” 2018, la quarta edizione della kermesse milanese dell’agrifood inaugurata ieri, lunedì 7 maggio, e che rimarrà aperta fino a giovedì 10 maggio con 224 espositori, 300 speaker ed ospiti d’eccezione quali John Kerry, già Segretario di Stato americano, e il presidente di Starbucks Howard Schultz.

La Grande Guerra incise profondamente sulle sorti di migliaia di trentini: tra loro anche i duemila addetti della Manifattura tabacchi di Rovereto, che, all’indomani dello scoppio del conflitto, vennero inviati nelle fabbriche tedesche e in bassa Austria, per sostituire i lavoratori di quelle terre che invece erano stati mandati al fronte.

Condividi contenuti